Letto smart o smart bed: l’ultima frontiera del sonno

Ebbene si. La domotica non ha proprio intenzione di fermarsi ed arriva anche in camera da letto, interagendo con il nostro sonno. Il letto smart o smart bed, è un gadget tecnologico in vendita negli USA da qualche tempo. Il mercato ha ancora tanta strada da fare e propone soluzioni spesso “acerbe”. Anche il prezzo, purtroppo, può essere un deterrente, ma sognare non costa nulla. Non sappiamo quando arriveranno in Italia ma, nel frattempo, vediamo di cosa si tratta.

Cos’è un letto smart e a cosa serve

Un letto smart, smart bed o letto intelligente, come lo stesso nome suggerisce, è un letto dotato di funzionalità smart, spesso connesso al WiFi o al Bluetooth. Le caratteristiche possono essere diverse e, in base al loro grado di complessità, influenzano sensibilmente il prezzo. Tuttavia, il minimo comune denominatore è quello di migliorare il nostro sonno. Ci sono letti dotati esclusivamente di tecnologie per monitorare costantemente le condizioni del sonno, letti che massaggiano e altri che regolano la temperatura abbassandola o alzandola per adeguarsi al corpo che ospitano. Infine, esistono letti in grado di interagire con altri dispositivi intelligenti, entrando a far parte di un vero e proprio ecosistema di prodotti connessi.



Quanto costa un letto smart

Come già detto, il prezzo può variare a seconda delle tecnologie integrate e delle funzionalità offerte. Si parte da un minimo di 1,200$ fino ad arrivare a oltre 7,000$. Non mancano poi letti di fascia premium ancora più costosi. Ovviamente, è necessario mettere in relazione le proprie esigenze con il budget a disposizione, in modo da orientarsi verso la scelta più adeguata.

Quali sono i letti smart attualmente disponibili sul mercato?

Negli Stati Uniti sono già disponibili alcuni modelli che è possibile ordinare direttamente dai siti dei produttori o su Amazon.com. Vediamone alcuni insieme, dal più economico al più costoso.

Beautyrest SmartMotion Base 3.0

Si tratta di un letto motorizzato compatibile con qualsiasi tipo di materasso. Infatti, presenta una struttura mobile e la possibilità di massaggiare testa e piedi, utilizzando diversi programmi predefiniti. Rispetto alle versioni precendenti (1.0 e 2.0), sono presenti 4 porte USB che permettono di caricare i propri dispositivi. E’ possibile memorizzare fino a 3 posizioni ed utilizzare quella che il produttore chiama “Zero G”. In questo caso, i piedi verranno disposti verso l’alto, in modo tale da migliorare la circolazione e ridurre la pressione. Allo stesso modo è possibile impostare una posizione per eliminare il problema di chi russa (la testa verrà leggermente disposta verso l’alto, favorendo il respiro).

Beautyrest SmartMotion Base 3.0

Tecnicamente, anche se è possibile personalizzare alcune funzionalità, non è un letto smart e, purtroppo, non consente il monitoraggio del sonno o il controllo della temperatura come altri letti intelligenti. Tuttavia, è possibile acquistare separatamente (circa 200$) un accessorio compatibile con Amazon Alexa (USA), lo Sleeptracker Monitor. Quest’ultimo, grazie alla presenza di sensori da inserire sotto al materasso, permette di monitorare e raccogliere le varie statistiche relative al sonno. Tramite l’app o tramite Alexa, è possibile consultare le ore e la qualità del sonno e scoprire i vari cicli (la durata della fase REM, ecc.). Il prezzo di Beatyrest Smartmotion Base 3.0 si attesta intorno ai 1,200-1,225$, in base al retailer.

WinkBed CoolControl

WinkBed CoolControl permette di regolare la temperatura per ottimizzare il sonno, grazie a un sistema di controllo dell’aria che, dalla struttura portante, viene emessa nel materasso. Il costo è di 1,300$ e al momento è possibile acquistarlo solo sul sito del produttore. Come il modello di cui abbiamo parlato in precedenza, non è un letto completamente smart, in quanto non presenta opzioni per il monitoraggio del sonno e non interagisce con altri dispositivi intelligenti. La funzionalità principale è infatti quella di poter raffreddare o riscaldare le due aree del materasso (in modo da poter accontentare entrambe le persone), tramite il telecomando o tramite l’app e il Bluetooth. Tuttavia, il controllo da app ha ricevuto finora dei feedback non troppo entusiasti.

 

winkbed coolcontrol

 

Si tratta di un prodotto ideale per chi può rinunciare alle funzionalità di monitoraggio, ha difficoltà a dormire, si sveglia sudato nel mezzo della notte o soffre molto il freddo anche sotto le coperte.

Eight Mars+

Eight Mars + si può davvero definire un letto intelligente, in quanto dotato di connessione WiFi. Come il WinkBed, è in grado di raffreddare o riscaldare uno o entrambi i lati del letto. Grazie alla presenza di sensori in un’apposita cover del materasso (acquistabile separatamente a circa 400$), è possibile monitorare sull’app il sonno e tutto ciò che accade quando si dorme. Il battito cardiaco, la respirazione, quando si entra o si esce dal letto, quando ci si addormenta, quanto spesso ci si gira/muove, la temperatura del letto e la durata delle varie fasi del sonno (leggero, profondo, REM).

 

eigth mars +

 

Non solo. Questo letto smart è anche in grado di interagire con la Smart Home e, quindi con altri dispositivi connessi, grazie alla compatibilità con IFTTT. Per esempio, grazie a quest’ultimo, potremmo settare delle recipe/ricette che attivino la funzionalità “warming” (riscaldamento) del materasso qualora la temperatura del termostato Nest (o di qualsiasi altro termostato compatibile) scenda sotto un livello stabilito. Allo stesso modo, potrà interagire con Philips Hue e accendere, per esempio, le luci dopo aver disattivato la sveglia sull’app Eight. Ciliegina sulla torta, è compatibile con Amazon Alexa (USA). All’assistente vocale, si potrà chiedere com’è stato il sonno la notte precedente. Il prezzo del set materasso + cover è di circa 1,400$.

Sleep Number 360 Smart Bed

E veniamo al modello più complesso e, di conseguenza, più costoso tra quelli qui elencati. Sleep Number 360 Smart Bed ha infatti un prezzo di partenza di circa 3,500$, ma, in base agli accessori e componenti che si desiderano, l’esborso può anche raggiungere i 7,000$. Come altri letti tech, anche questo è in grado di monitorare il sonno e la respirazione. Nell’app SleepIQ, è possibile impostare degli obiettivi e analizzare di conseguenza l’andamento del sonno. Il punto di forza di questo letto smart è sicuramente la personalizzazione. Infatti, grazie alla base Flexfit (è possibile scegliere 3 diversi tipi) si può regolare, tramite app o telecomando, l’inclinazione e la durezza del materasso di uno o di entrambi i lati. Molto apprezzata è la luce notturna, che si attiva automaticamente appena si esce dal letto. Inoltre, la tecnologia DualTemp (anch’essa acquistabile separatamente a circa 1,700$), permette di riscaldare o raffreddare uno o entrambi i lati.

 

sleep number 360 smart bed

 

Purtroppo, Sleep Number 360 non risulta compatibile con Amazon Alexa, Google Assistant o altri assistenti vocali. Allo stesso modo, non è tanto smart quanto ci si aspetta dal prezzo. Per esempio, è in grado di supportare app di terzi come Nest o Fitbit per la raccolta dei dati ma non è in grado di utilizzare tali dati per modificare automaticamente le proprie impostazioni.

 

Hai domande o commenti? Iscriviti alla nostra community Facebook Domotica e Smart Home Italia

 

DICCI COSA NE PENSI

      Lascia un commento

      Compara articoli
      • Total (0)
      Compare
      0