Rilevatori di monossido di carbonio | Guida ai migliori per una casa sicura

In questo articolo, forniremo una guida completa ai migliori rilevatori di monossido di carbonio attualmente sul mercato. La sicurezza in casa e la protezione della famiglia sono aspetti su cui, sicuramente, vale la pena investire. E, soprattutto, per cui è necessario fare scelte di qualità, pur con un occhio di riguardo al portafoglio.

Dopo una breve introduzione su cosa sono questi dispositivi e a cosa servono, parleremo delle varie tipologie di prodotto e dei fattori da considerare in fase d’acquisto. Inoltre, forniremo una piccola panoramica riguardo dove e come posizionare questi prodotti e come effettuare la manutenzione di tali per garantirne il corretto funzionamento. Infine, scopriremo quali sono i rilevatori di monossido di carbonio da considerare per l’acquisto, in termini di affidabilità, precisione e rapporto qualità-prezzo. Se conosci bene questo prodotto e non hai bisogno di introduzioni, dai un’occhiata alla tabella di confronto qui sotto e passa subito al paragrafo dei migliori rilevatori di monossido di carbonio.

Migliori rilevatori di monossido di carbonio: tabella di confronto

Nest Protect Rilevatore Di Fumo e CO, Bianco
Honeywell XC100D, Rilevatore di monossido di carbonio
Kidde, rilevatore di monossido di carbonio 7DCOC, con allarme e schermo digitale
Nest Protect
Honeywell XC100D
Kidde 7DCO
Valutazione utenti
Tipo di batteria
Sei batterie a lunga durata AA Energizer Ultimate Lithium
Batteria al litio da 3 V a lunga durata
Tre batterie AAA
Sirena
85 dB
90 dB
85 dB
Rilevazione fumo
Connessione WiFi
Notifiche smartphone
Autodiagnosi
Durata dichiarata del sensore
10 anni
10 anni
10 anni
Prezzo
123,00 EUR
55,45 EUR
36,99 EUR
Nest Protect Rilevatore Di Fumo e CO, Bianco
Nest Protect
Valutazione utenti
Tipo di batteria
Sei batterie a lunga durata AA Energizer Ultimate Lithium
Sirena
85 dB
Rilevazione fumo
Connessione WiFi
Notifiche smartphone
Autodiagnosi
Durata dichiarata del sensore
10 anni
Prezzo
123,00 EUR
Honeywell XC100D, Rilevatore di monossido di carbonio
Honeywell XC100D
Valutazione utenti
Tipo di batteria
Batteria al litio da 3 V a lunga durata
Sirena
90 dB
Rilevazione fumo
Connessione WiFi
Notifiche smartphone
Autodiagnosi
Durata dichiarata del sensore
10 anni
Prezzo
55,45 EUR
Kidde, rilevatore di monossido di carbonio 7DCOC, con allarme e schermo digitale
Kidde 7DCO
Valutazione utenti
Tipo di batteria
Tre batterie AAA
Sirena
85 dB
Rilevazione fumo
Connessione WiFi
Notifiche smartphone
Autodiagnosi
Durata dichiarata del sensore
10 anni
Prezzo
36,99 EUR

Ritorna al menu ↑

Cosa sono i rilevatori di monossido di carbonio e a cosa servono?

Questi dispositivi salvavita sono in grado di rilevare all’interno della tua casa la presenza di monossido di carbonio. Monitorano il suo accumularsi nel tempo e ti avvisano se e quando raggiunge eccessivi livelli. Il monossido di carbonio (CO), denominato assassino invisibile, è un tipo di gas tossico che non ha odore, colore né sapore. Inoltre, non produce alcuna irritazione. Quindi, è impossibile percepirne la presenza in maniera immediata senza strumenti appositi.

Ogni volta che bruciamo qualcosa (carbone, legna, gas, gasolio o benzina), produciamo monossido di carbonio nell’aria. In ambienti aperti, questo non rappresenta un problema, dato che è in grado di disperdersi. Purtroppo, in ambienti chiusi, in casa o in garage, la presenza di alte concentrazioni di questo gas porta ad intossicazioni che possono risultare letali per l’uomo. L’avvelenamento dipende dalla concentrazione di CO, misurata in PPM (parti per milione). 50 PPM oltre i 60-90 minuti di esposizione dovrebbero già far suonare il primo allarme. Valori oltre 5000 PPM possono già causare la morte.

In casa, ciò che produce maggiormente (e più comunemente) monossido di carbonio sono gli impianti di riscaldamento: stufe a legna, camini, caldaie a gas, scaldabagno, canne fumarie o canali di fumo e, generalmente, impianti di riscaldamento difettosi. Per questo motivo, la manutenzione di tali sistemi è importate e dovrebbe essere eseguita regolarmente. In aggiunta, responsabili possono anche essere fornelli o griglie da campeggio, generatori e le stesse auto tenute accese per troppo tempo in ambienti chiusi. Munirsi di dispositivi come i rilevatori di monossido di carbonio è la soluzione migliore per garantire la sicurezza della propria famiglia ed evitare spiacevoli sorprese.

Ritorna al menu ↑

Quali sono i sintomi dell’avvelenamento da monossido di carbonio?

Come già detto, non ci si renderà conto della presenza elevata di monossido di carbonio fino a quando non mostreremo i primi sintomi dell’intossicazione. In aggiunta, questa, non sempre avverrà immediatamente, ma può avvenire anche a distanza di giorni. I sintomi possono essere: nausea, vomito, mal di testa, vertigini, battito cardiaco accelerato, convulsioni e, nei casi più estremi, svenimento. Molto spesso, possono essere scambiati per i più banali sintomi da influenza. Purtroppo, però, se si trascurano questi segnali del corpo e non si interviene subito le conseguenze possono essere mortali, dovute molto probabilmente alla mancanza di ossigeno sufficiente di cui ha bisogno il nostro corpo.

Chiunque può essere soggetto all’intossicazione in caso di prolungata ed elevata esposizione. Tuttavia, i soggetti più sensibili e quindi più a rischio sembrano essere i bambini, gli anziani, adulti che non godono di buona salute  e animali domestici.

Ritorna al menu ↑

Cosa fare in caso di presenza elevata di monossido di carbonio in casa?

Nel caso tu o un membro della tua famiglia mostraste i sintomi sopracitati, dovrai innanzitutto ventilare l’ambiente spalancando le finestre, recarti o spostare la persona colpita all’aperto e chiamare il 118. Anche se le condizioni e i sintomi sembrano migliorare, livelli tossici di CO potrebbero ancora essere presenti nel corpo. Sarà quindi necessario l’intervento medico in ogni caso. Allo stesso modo, è consigliabile effettuare un controllo sull’intera famiglia e sugli animali domestici. Come detto, l’intossicazione può avvenire anche a distanza di giorni, se non settimane.

Ritorna al menu ↑

Dove posizionare i rilevatori di monossido di carbonio

Un adeguato posizionamento dei rilevatori di CO è essenziale per il loro corretto funzionamento. Generalmente, vengono installati in alto sulla parete o sul soffitto. Innanzitutto, è raccomandabile posizionare il rilevatore vicino agli eventuali punti di emissione di monossido di carbonio. Quindi, vicino a stufe, caldaie, camini e scaldabagno. Allo stesso modo, sarebbe ideale disporre di un rilevatore in prossimità di ogni stanza da letto. Questo non solo per garantire la sicurezza del luogo in cui dormiamo ma anche per essere in grado di sentire l’allarme in caso di attivazione. Se la tua casa è integrata con un garage o una cantina, è consigliabile poi posizionare un rilevatore anche all’entrata di questi.

Inoltre, è importante non posizionare i rilevatori di CO vicino a porte o finestre, per evitare che le correnti d’aria alterino la percezione di questi dispositivi, ritardando l’allarme. Infine, è necessario mantenere libero il raggio di azione del rilevatore, non coprendolo con tende o altri elementi dell’arredamento.

Ritorna al menu ↑

Come effettuare la manutenzione

Solitamente, i rilevatori di monossido di carbonio hanno una durata piuttosto lunga (almeno 5 anni, fino a 10). Ovviamente, questo dipenderà dal modello e dal tipo di alimentazione. Se dotato di batteria, sarà necessario controllare che questa non sia scarica dopo qualche anno. Se invece è collegato alla corrente elettrica, è buona norma controllare che il rilevatore è in funzione ogni volta dopo un’assenza prolungata e dopo eventuali interruzioni della corrente.

Una corretta manutenzione richiede una pulizia regolare del dispositivo, in modo tale da evitare l’accumularsi di polvere. Dopo uno o due anni è anche bene usare aspirapolvere apposite per aspirare sporcizia e polvere. Anche un ambiente troppo umido potrebbe influire sulla performance. Infine, alcuni rilevatori di CO consentono di effettuare un test per controllarne lo stato e verificare il funzionamento della sirena. Perciò, è consigliabile eseguire questi test e controlli in maniera ricorrente.

Ritorna al menu ↑

Come scegliere i rilevatori di monossido di carbonio

Ci sono diversi tipi di rilevatori di monossido di carbonio, dai più semplici ed economici ai più complessi e costosi. Tutti saranno in grado di avvisarti in caso di eccessiva concentrazione di CO. Alcuni di questi offriranno poi funzionalità aggiuntive.

Nella fase d’acquisto dovrai scegliere tra alimentazione a batteria ed alimentazione elettrica. L’alimentazione a batteria è la più comune: è molto comoda in quanto ti permette di posizionare il rilevatore dove vuoi. Tuttavia, dovrai controllare spesso lo stato della batteria. L’alimentazione elettrica, ovviamente, limita drasticamente il posizionamento anche se non dovrai preoccuparti della batteria scarica. Sarà solo necessario controllare il suo funzionamento in seguito ad assenze della corrente elettrica.

Ritorna al menu ↑

La sicurezza della casa è sempre più smart

Inoltre, accanto al vecchio e tradizionale rilevatore, oggi puoi trovare soluzioni digitali, dove sarai in grado di visualizzare i valori su un piccolo schermo digitale integrato, e soluzioni smart. Quest’ultime sono, senza dubbio, le nostre favorite e quelle che offrono più funzioni avanzate, anche se il mercato italiano è ancora limitato. Tuttavia, proprio nel campo della sicurezza (allarmi, videocamere, serrature ecc.) la direzione è sempre più verso una casa connessa.

I rilevatori di monossido di carbonio smart sono connessi al WiFi e sono in grado di eseguire autodiagnosi per garantire il continuo e corretto funzionamento. Tramite l’app potrai monitorare la loro attività e i livelli di CO della tua casa da remoto. Allo stesso modo, potrai controllare e spegnere la sirena dall’app e ricevere maggiori informazioni dettagliate sui problemi e le aree in cui sono stati riscontrati. E non solo, potrai collegare questi dispositivi smart ad altre app, altri prodotti connessi ed altri hub domotici, quando e se saranno compatibili con questi (per esempio Google Home, Alexa, ecc.).

Ritorna al menu ↑

Altre caratteristiche da considerare prima dell’acquisto

  • Multi-funzione: oltre al rilevamento di CO, alcuni di questi dispositivi sono in grado di rilevare anche altri gas così come la presenza di fumo, avvisando quindi in caso di incendio.
  • Tipologia di allarme: trattandosi di un dispositivo salvavita, ovviamente l’allarme è una caratteristica importante. La sirena e i segnali acustici dovranno essere abbastanza forti da essere avvertiti. Allo stesso modo, per poter avere tutto sotto controllo anche quando non si è in casa, è raccomandabile un rilevatore in grado di inviare SMS (in caso di soluzioni non smart) o una notifica/messaggio tramite app (in caso di soluzioni smart).
  • Trasportabilità: i rilevatori di CO possono essere fissi (richiedono installazione a parete) oppure mobili, ottimi per quando si va in vacanza o ci si sposta dalla propria casa per qualsiasi motivo.
Ritorna al menu ↑

I migliori rilevatori di monossido di carbonio: le nostre scelte

E veniamo ai rilevatori di monossido di carbonio che reputiamo migliori, in termini di performance, qualità costruttiva, rapporto qualità/prezzo ed affidabilità. In primis, la nostra scelta smart, che, non ci stancheremo mai di dirlo, in un’ottica di lungo termine, è sempre la nostra opzione preferita. Soprattutto considerando che potrà interagire con altri dispositivi smart dello stesso brand e non. In seguito, altre due soluzioni non connesse ma ugualmente performanti, anche se con meno funzionalità e comodità.

Ritorna al menu ↑

Il miglior rilevatore smart

Ritorna al menu ↑

Nest Protect

 

  • Prodotto
  • Caratteristiche
  • Foto

Nest Protect Rilevatore Di Fumo e CO

Generalmente spedito in 24 ore Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento: 16/11/2018 3:16 am

123,00 129,00

Come anticipato, in Italia sono ancora pochi i rilevatori di monossido di carbonio smart. Senza dubbio, altri brand entreranno in gioco presto. Per il momento, però, il miglior rilevatore di CO smart è Nest Protect. Nest è sicuramente un brand sinonimo di affidabilità e di qualità. E questo rilevatore ne è testimone. Di conseguenza, anche il prezzo, ahinoi, ne risente un po’.

Uno dei punti di forza di questo prodotto è sicuramente la capacità di rilevare, accanto al monossido di carbonio, il fumo, scongiurando anche il pericolo di incendi a combustione rapida e a combustione lenta, oltre che incendi senza fiamma. 

Una caratteristica da non sottovalutare è la possibilità di ricevere dettagliate informazioni, spiegandoti il pericolo e il luogo dove viene registrato. Non solo Nest comunica con te in base al problema riscontrato, ma ti invia avvisi direttamente sul tuo smartphone. Da questo potrai anche decidere di silenziare l’allarme o non farlo suonare (ti può avvisare prima di emettere l’allarme).

Potrai anche ricevere notifiche quando le batterie sono in esaurimento (l’alimentazione è solo a batterie). Allo stesso modo, Nest Protect esegue un’autodiagnosi automatica per assicurare il suo corretto funzionamento, oltre 400 volte al giorno. Lasciandoti libero da ogni pensiero.

Una luce LED (utile soprattutto in caso di allarme), grazie al sensore di movimento integrato, si illuminerà quando passi sotto il dispositivo, illuminando il tuo percorso nel bel mezzo della notte.

La configurazione di Nest Protect è molto semplice. Ti basterà scaricare l’app, disponibile su Android o iOS, inserire le tue credenziali WiFi, assegnargli un nome e montarlo a parete.  A detta del produttore, la durata del prodotto è di almeno 10 anni. Infine, il design ha una marcia in più rispetto ai tradizionali rilevatori. Minimal, moderno ed adatto ad ogni ambiente.


Ritorna al menu ↑

I migliori rilevatori di monossido di carbonio non smart

Ritorna al menu ↑

Honeywell XC100D

 

  • Prodotto
  • Caratteristiche
  • Foto

Honeywell XC100D, Rilevatore di monossido di carbonio

Generalmente spedito in 24 ore Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento: 16/11/2018 3:16 am

50,52 57,09

Il rilevatore di monossido di carbonio Honeywell XC100D è uno dei più venduti su Amazon (non a caso anche Amazon’s Choice) ed è sicuramente uno dei migliori rilevatori non smart sul mercato. Dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, è un buon compromesso per chi non vuole spendere troppo ma desidera un prodotto ricco di funzionalità con una performance impeccabile.

Alimentato a batteria al litio, il prodotto presenta un piccolo schermo LCD dove è possibile visualizzare informazioni sull’incremento di livello CO registrato. Accanto a questo troveremo delle luci LED che indicheranno lo stato del rilevatore. Power vorrà dire che il rilevatore sta funzionando correttamente. Fault segnala un guasto (può anche voler dire che le batterie sono in esaurimento). Ventilate è un preavviso che segnala che i livelli si stanno alzando. La funzione di preallarme è sicuramente un aspetto che apprezziamo.

In caso di allarme (se supera o mantiente i 43 PPM per 75 minuti) la sirena si attiverà insieme a una scritta al centro del dispositivo. Premendo un pulsante potrai silenziare l’allarme. Con lo stesso pulsante, inoltre, potrai testare il dispositivo. Anche se Honeywell XC100D esegue un test automatico per i componenti elettronici ogni 60 minuti, è consigliabile eseguire un test manuale almeno una volta al mese.

In aggiunta, è possibile collegare Honeywell, in modalità wireless, ad altri rilevatori della serie X per poter avere un sistema integrato di sicurezza in tutte le stanze (se una sirena suona, lo faranno tutte le altre). Anche per questo prodotto, la durata dichiarata dal produttore è di 10 anni.


Ritorna al menu ↑

Kidde 7DCO

 

  • Prodotto
  • Caratteristiche
  • Foto

Kidde 7DCO di monossido di carbonio visualizzino, Display digitale

Generalmente spedito in 24 ore Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento: 16/11/2018 3:16 am

Kidde è un brand specializzato in sicurezza per la casa. Offre tante soluzioni di qualità per la rilevazione di monossido di carbonio e di fumo, a prezzi molto competitivi. Tra quelle attualmente disponibili in Italia e già testate, scegliamo questa versione grazie all’eccellente rapporto qualità prezzo e alla sua flessibilità. Infatti, oltre all’uso domestico, è adatto per campeggio, camper, barche cabinate e per i viaggi in generale. Una soluzione basica ma che fa il suo lavoro. 

Questo rilevatore presenta uno schermo LCD dove è possibile visualizzare i livelli di CO se superiori a 10 PPM. Le letture vengono eseguite ogni 15 secondi e l’allarme si attiva al raggiungimento (e mantenimento) di 41 PPM per 60 minuti. Come gli altri dispositivi analizzati, anche per Kidde la durata dichiarata è di 10 anni.

Il dispositivo invia un avviso in caso di batterie in esaurimento (sarà necessario cambiarle almeno ogni due anni) e, analogamente ad altri rilevatori, presenta il pulsante per silenziare l’allarme oltre che per testarne il funzionamento.


 

Altre scelte

  • Prodotto
  • Caratteristiche
  • Foto

Honeywell XC70-IT Dispositivo di Allarme per Monossido di Carbonio a Batteria XC70

Generalmente spedito in 24 ore Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento: 16/11/2018 3:16 am
  • Prodotto
  • Caratteristiche
  • Foto

Allarme monossido di carbonio Smartwares RM370 – Sensore 7 anni – Batteria...

Generalmente spedito in 24 ore Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento: 16/11/2018 3:16 am
  • Prodotto
  • Caratteristiche
  • Foto

Kidde Nighthawk plug-in monossido di carbonio con batteria di backup e display...

Generalmente spedito in 6-10 giorni lavorativi
Ultimo aggiornamento: 16/11/2018 3:16 am
  • Prodotto
  • Caratteristiche
  • Foto

X-Sense Rilevatore di Monossido di Carbonio CO Portatile Allarme Monossido di Carbonio...

Generalmente spedito in 24 ore Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento: 16/11/2018 3:16 am

Ti potrebbe anche interessare: Migliori telecamere IP WiFi | Migliori antifurto casa senza fili

DICCI COSA NE PENSI

      Lascia un commento

      Compara articoli
      • Total (0)
      Compare
      0