Migliori lampadine smart | Guida lampadine WiFi per illuminazione wireless

In questa guida alle migliori lampadine smart per il controllo luci WiFI, vedremo come scegliere il prodotto adatto alle proprie esigenze e i migliori modelli disponibili al momento. L’illuminazione wireless è sicuramente una delle applicazioni più apprezzate e diffuse dell’IoT (Internet of Things). Infatti, gestire le luci direttamente con lo smartphone o con la voce è una delle prerogative più importanti di una smart home che si rispetti. Tuttavia, la scelta di prodotti sul mercato è davvero ampia e potrebbe confondere un neofita del settore.

Cerchiamo quindi di fare chiarezza sul perché è conveniente scegliere una o più lampadine WiFi e quali sono i fattori da tenere in considerazione. Acquistare una lampadina WiFi è infatti un investimento importante: ti farà risparmiare sui costi dell’energia, permettendoti allo stesso tempo un maggiore controllo e flessibilità nella gestione dell’illuminazione.

Lampadine smart e controllo luci WiFi: introduzione

Prima di scoprire quali sono le migliori lampadine smart disponibili sul mercato, è doveroso spiegare cosa è realmente e perché acquistare una luce WiFi. Le luci wireless sono lampade o lampadine LED controllabili direttamente dal tuo smarphone o voce (se compatibili ed integrate con uno smart speaker come Amazon Echo o Google Home). Queste possono funzionare sia come normale luce bianca (o gialla), oppure come luce colorata, venendo incontro alle tue esigenze e bisogni. Si collegano facilmente alla rete WiFi domestica e, tramite l’app integrata scaricabile su Android e iOS, permettono il controllo luci da remoto.

Ritorna al menu ↑

Installazione lampadina smart: è difficile?

Assolutamente no. Ti basterà sostituire la vecchia lampadina con quella connessa, scaricare l’app dedicata ed il gioco è fatto. Ovviamente, affinché la luce smart funzioni, è necessario che l’interruttore fisico che la controlla sia in modalità On, altrimenti non riuscirai a controllarla.

Ora sappiamo cos’è una luce WiFi. Ma quali sono i suoi vantaggi e perché conviene gestire l’illuminazione wireless?

Ritorna al menu ↑

Vantaggi delle lampadine smart WiFi

Ritorna al menu ↑

Risparmio energetico

Le luci LED di per sé consumano molto meno di una normale lampadina ad incandescenza. Quindi immaginate questo combinato alla possibilità di poter programmare l’illuminazione in base alla vostra presenza all’interno della casa…risultato: costi abbattuti e risparmio sulla bolletta elettrica. L’acquisto di una lampadina WiFi non deve essere dunque considerato un costo, bensì un investimento che verrà ripagato nel tempo.

Ritorna al menu ↑

Controllo

Le lampade WiFi permettono il controllo luci da smartphone o, come anticipato, tramite voce. Il controllo luci da remoto porta innegabili vantaggi in termini di comodità e flessibilità. Potrai infatti gestire l’illuminazione da dovunque ti trovi, anche a migliaia di chilometri di distanza. Inoltre, grazie all’integrazione con gli smart speaker, potrai utilizzare anche solo la voce.

Ritorna al menu ↑

Spazi esterni

Se possiedi un giardino, passare ad un sistema di illuminazione WiFi è la scelta più saggia che potresti fare. Avrai il totale controllo delle luci del tuo spazio esterno, potendo illuminare alcune zone piuttosto che altre. Una gestione quindi più granulare e precisa.

Ritorna al menu ↑

Integrabilità

Non solo controllo e costi ridotti, ma anche comodità. Questo sicuramente grazie all’integrabilità con sistemi domotici, nonché sensori di movimento e presenza. Non dovrai più muovere un dito per accendere la luce, ma basterà la tua presenza in casa per attivare l’illuminazione.

Ritorna al menu ↑

Flessibilità

Grazie soprattutto alla facilità di installazione, alcune luci Wireless (per esempio le strisce LED luminose) possono essere posizionate davvero in qualsiasi punto della casa.

Ritorna al menu ↑

Una luce per ogni occasione

La maggior parte delle luci WiFi offre una selezione di colori da cui scegliere (per esempio con Philips Hue, si possono scegliere fino a 16 milioni di colori). Una luce WiFi è dunque anche un elemento di arredamento. Inoltre, ogni momento ha bisogno della sua luce: una cena romantica vuole una luce calda e soffusa, mentre una cena fra amici richiede sicuramente un’illuminazione più vivace. Inoltre, alcune luci wireless permettono di preimpostare delle scene (per esempio “film” o, per l’appunto, “cena romantica”, totalmente integrabili con altri prodotti smart presenti in casa).

Con le lampadine wifi potrai scegliere l'atmosfera giusta

Con le lampadine WiFi si potrà scegliere la luce in base all’atmosfera desiderata

Ritorna al menu ↑

Come scegliere le migliori lampadine smart

Ritorna al menu ↑

Colore

Uno dei primi fattori da tenere in considerazione prima dell’acquisto di una lampadina WiFi è sicuramente la gamma di colori disponibili. Infatti, è possibile scegliere fra una lampadina smart bianca oppure multicolore. Ovviamente, le migliori lampadine smart sul mercato sono quelle che garantiscono un’ampia combinazione di colori tra cui scegliere ed un’adeguata potenza. Nella fattispecie, la maggior parte dei prodotti in commercio è in grado di emettere una luce colorata di matrice RGB (Red, Green, Blue). Dunque, combinando rosso, verde e blu, queste lampadine offrono la possibilità di scegliere fra circa 16 milioni di combinazioni differenti. Al contrario, le luci monocolore sono più limitate da questo punto di vista, ma costano mediamente meno.

Ritorna al menu ↑

Potenza

Siamo sempre stati abituati a valutare la potenza di una lampadina dal numero di Watt. Tuttavia, quest’ultimo indica quanta energia una luce utilizza e non quanta effettivamente ne emette. Quindi, per comprendere al meglio il livello di luminosità a cui arriva una lampadina smart LED, è opportuno utilizzare un’altra unità di misura: il lumen. Il numero di lumen indica la quantità di luce visibile ad un occhio umano. Dunque, più alto il numero, maggiore la luminosità della luce. Quindi, con le lampadine LED, è possibile avere una fonte luminosa di buona intensità, con un consumo energetico sensibilmente inferiore rispetto alle tradizionali lampadine ad incandescenza.

Ritorna al menu ↑

Controllo vocale

L’avvento degli assistenti vocali e degli smart speaker ha portato alla ribalta la possibilità del controllo vocale dei dispositivi connessi. Per poter accendere  e spegnere la luce solo con la voce però, è necessario che la lampadina in questione supporti l’integrazione con gli assistenti vocali Alexa, Google Assistant o Siri. Niente paura, la maggior parte delle lampadine smart WiFi in commercio sono compatibili con queste intelligenze artificiali. Questo permette inoltre di inserire le lampadine all’interno di un ecosistema di prodotti connessi che interagiscono in sinergia fra loro. Per esempio, con le routine di Alexa o di Google Assistant, sarà possibile impostare una serie di azioni da parte di dispositivi diversi, con un solo comando vocale.

Ritorna al menu ↑

Lampadine WiFi dimmerabili

Le migliori lampadine smart WiFi hanno la possibilità di essere dimmerate. In altre parole, se una luce è dimmerabile è possibile regolarne l’intensità, in modo da farle emettere solo la quantità di luce desiderata. Questa funzionalità è molto utile ed interessante in caso si voglia creare un’atmosfera particolare, o semplicemente non si ha bisogno dell’intero potenziale della lampadina. Oppure, con alcune lampadine è possibile impostare la modalità “risveglio naturale”, con la quale la luce crescerà automaticamente di intensità, replicando l’andamento di quella del sole.

Ritorna al menu ↑

Presenza di hub

Non tutte le lampadine smart si connettono direttamente alla rete WiFi. Alcune, per esempio Philips Hue, hanno bisongo di un hub centrale (“Bridge”), dal quale si potrà gestire in modo integrato ed organizzato un elevato numero di punti luce. Dunque, in questo caso sarà l’hub ad essere connesso al WiFi e trasmetterà il segnale (per esempio Zigbee o Z-Wave) alle lampadine. Gli hub sono utili se si vuole creare un vero e proprio sistema complesso di illuminazione wireless, magari che comprende anche gli spazi esterni, in modo da poter controllare ogni area facilmente.

Se si ha invece la necessità di una configurazione più semplice, ad esempio 1-2 lampadine smart, ci si può orientare verso prodotti come Yeelight, che offrono buone prestazioni alla connettività WiFi nativa. Basterà installare la lampadina, collegarla al WiFi tramite l’app e sarà pronta per il controllo diretto.

Ritorna al menu ↑

Migliori lampadine smart: quali acquistare

E’ giunto il momento di scoprire quali sono le migliori lampadine smart per controllo luci WiFi. L’offerta del mercato si sta ampliando sempre di più. Questo anche grazie all’entrata di numerosi brand cinesi che offrono buone prestazioni a prezzi concorrenziali.

Ritorna al menu ↑

Philips Hue

  • Prodotto
  • Caratteristiche
  • Foto

Philips Lighting Hue White Ambiance Milliskin Faretto da Incasso, Lampadina LED Inclusa...

Generalmente spedito in 24 ore Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento: 26/05/2019 12:42 am

Sicuramente il prodotto must have per quanto riguarda l’illuminazione wireless, Philips Hue è probabilmente quanto di meglio si possa desiderare per quanto riguarda una luce WiFi. Philips Lightining, con questa gamma d prodotti, ha davvero fatto bingo: la luce non è più considerata un mero strumento per contrastare il buio, ma una vera e propria compagna di vita. Una fidata amica che sa adattarsi al momento della giornata o a quello che stai facendo, per esempio sincronizzandosi al ritmo della musica che stai ascoltando. Oppure modulandosi in base al tipo di film che stai guardando.

Ritorna al menu ↑

Chi ha detto che le lampade servono solo per illuminare?

Chiaramente (scusate l’avverbio non proprio casuale), lo scopo primario di un sistema di illuminazione wireless è quello del controllo luci da remoto. Da questo punto di vista, Philips Hue, sebbene sia perfetto per impostare combinazioni particolari ed innovative (16 milioni di colori disponibili), garantisce anche una perfetta illuminazione bianca, in grado di replicare fedelmente quella del sole. Questo non solo in termini di colore della luce, ma anche di adattabilità al tuo ciclo di sonno. Infatti, questo sistema di luci led WiFi, è in grado di intensificare l’illuminazione gradualmente, simulando un vero e proprio risveglio naturale.

Allo stesso modo, la luce è un elemento essenziale per assecondarti in momenti e attività particolari. Immagina di leggere il tuo libro preferito con un’atmosfera “calda” al punto giusto. Analogamente, potrai scegliere la combinazione adatta per aiutare la concentrazione durante il lavoro.

Ritorna al menu ↑

Luci WiFi Philips Hue

Uno dei punti di forza di Philips Hue è sicuramente l’ampiezza della gamma. Infatti, sono presenti numerose opzioni, che spaziano dalle classiche lampadine smart, fino ad arrivare a lampade WiFi da tavolo, faretti e lampioncini da esterno. Di seguito una selezione delle migliori lampadine smart della linea:

Ritorna al menu ↑

Philips Hue Bridge

Il bridge Hue è il cuore del sistema Hue, un hub che permette di controllare in maniera integrata ed unica questi dispositivi. Compreso nello starter kit, è possibile anche acquistarlo separatamente.


Ritorna al menu ↑

Lampadina LED WiFi TP-Link LB130

Tra le migliori lampadine smart c’è sicuramente la TP-Link LB130. Sebbene meno popolare del sistema illuminazione Hue di Philips Lighting, è un ottimo prodotto se desideri una luce wireless controllabile direttamente dal tuo smartphone. Questo, senza bisogno di hardware aggiuntivi come il bridge Philips. Basterà infatti scaricare l’app KASA per controllare immediatamente le luci da remoto.

In modo simile a Hue, la gamma di colori proposta è di 16 milioni: avrai dunque infinite possibilità per colorare il tuo ambiente con la luce più adatta. In aggiunta, hai a disposizione una selezione di “mood” predefiniti, da utilizzare durante attività specifiche come lettura, cene fra amici, feste e notturno per conciliarti il sonno. Oltre ovviamente alla possibilità di creare e salvare dei set personalizzati.

Nel panorama delle luci wireless, dunque, questo è un prodotto in grado di competere con Philips e, inoltre, perfettamente compatibile con Amazon Alexa, Google Assistant e Apple Home Kit, con conseguente possibilità di controllare la tua illuminazione domestica vocalmente. Naturalmente, grazie alla connessione con l’app KASA, potrai programmare la giornata, impostando dunque i momenti di accensione e spegnimento automatici.


Ritorna al menu ↑

Xiaomi Yeelight

Tra le migliori lampadine smart WiFi c’è sicuramente Xiaomi Yeelight, uno dei prodotti più popolari della categoria. Infatti, questa lampadina offre probabilmente il miglior rapporto qualità prezzo sul mercato. Come i modelli descritti in precedenza, anche questa lampadina WiFi offre fino a 16 milioni di combinazioni di colore disponibili. Arriva ad una potenza di 600 lumen, ottima per una lampadina di questa fascia prezzo, ed è completamente compatibile con Amazon Alexa e Google Home.

In aggiunta, questo prodotto offre un’ampia gamma di possibilità. Infatti, oltre alla scelta dei colori, si potrà impostare la modalità Flow, con rotazione automatica dei colori, oppure la modalità Music, con la quale la luce si muoverà e cambierà a tempo di musica. Anche questa lampadina non richiede un hub esterno. Dunque, l’installazione è molto semplice: basterà avvitarla al portalampada, collegarla al WiFi tramite l’app e si potrà gestire il tutto da remoto.

Se vuoi sapere di più, puoi leggere la recensione dedicata: Recensione Xiaomi Yeelight RGBW | Alternativa economica a Philips Hue

Ritorna al menu ↑

Migliori lampadine Smart WiFi Economiche

Philips Hue è sicuramente il non plus ultra nel settore, ma sappiamo che il prezzo potrebbe scoraggiare chi è un neofita della smart home e voglia solo “provare” ad utilizzare una luce WiFi. Abbiamo una buona notizia: tra le migliori lampadine smart ci sono delle alternative economiche che garantiscono buone prestazioni e tutte le maggiori funzionalità di una luce wireless. Di seguito un assaggio di queste opzioni, ma se vuoi approfondire l’argomento ti consigliamo di leggere l’articolo sulle migliori alternative a Philips Hue.


Se possiedi Amazon Echo o Google Home potrebbero anche interessarti questi articoli: Dispositivi compatibili con Alexa | Dispositivi compatibili con Google Home
DICCI COSA NE PENSI

      Lascia un commento

      Compara articoli
      • Total (0)
      Compare
      0